Lo zenzero è una spezia stimolante e tonica, utile ad esempio per la nausea e la digestione. Scopri tutti benefici e come usarla.

 

zenzero benefici studi

 

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una pianta erbacea perenne della famiglia delle Zingiberaceae. Molto utilizzato in cucina, possiede alcune proprietà antinfiammatorie e digestive che lo rendono utile per stomaco e cuore. Scopriamolo meglio.

 

Lo zenzero è molto apprezzato in cucina come spezia e dall’industria alimentare come pregiato aromatizzante (con lo zenzero, ad esempio, si produce la bevanda conosciuta con il nome di ginger ale), ma possiede anche interessanti proprietà medicinali.

In commercio si trova in forma di radice fresca o essiccata, ridotta in polvere o in forma di estratto o come zenzero candito usando solo lo zucchero naturale della sua radice. La polvere di radice di zenzero essiccata è in genere incapsulata e venduta in compresse di comoda assunzione. Non esiste ancora un consenso sul dosaggio, ma la maggior parte dei medici prescrive da 500 mg a 1000 mg di zenzero al giorno.

 

Proprietà dello zenzero

 

Lo zenzero viene usato come antinfiammatorio naturale e digestivo ed è tra i più efficaci medicinali antinausea e antivertigine. Con lo zenzero si possono trattare disturbi come il mal d’auto, il mal di mare, la nausea mattutina.

Le sue proprietà antiemetiche sembrano risiedere in effetti locali sulle pareti dello stomaco e dell’intestino. I principi attivi della pianta si concentrano tutti nella sua radice: sostanze non volatili, come i gingeroli, resine e mucillagini.

Nella medicina tradizionale dell’Estremo Oriente, lo zenzero è impiegato nel trattamento dell’osteoartrite, dell’influenza, come stimolante del cuore, come protettivo della mucosa gastrica.

Grazie alle sue proprietà antibiotiche, lo zenzero è un valido alleato di stomaco, intestino, cuore e apparato circolatorio.

Anche l’olio essenziale di zenzero è ricco di importanti proprietà. Infatti è antinausea, tonificante, antidolorifico, digestivo, antivirale e afrodisiaco.

Lo zenzero è utile anche contro l’alitosi: può essere d’aiuto, infatti, sorseggiare acqua calda bollita per 10 minuti con zenzero fresco, un rimedio che favorisce la digestione e contrasta l’accumulo di tossine e la fermentazione batterica.

 

Controindicazioni dello zenzero

 

L’uso dello zenzero dovrebbe essere soggetto a consulto medico nei seguenti casi:

  • gravidanza e allattamento
  • se si assumono farmaci antinfiammatori
  • se si assumonofarmaci antiaggreganti e anticoagulanti (come la cardioaspirana) a causa dell’effetto fluidificante dello zenzero.

L’assunzione va completamente evitate in caso di allergia nota verso una o più componenti e le dosi limitate perché un eccesso di zenzero può provocare gastrite e ulcere.

 

Zenzero e limone: proprietà

 

Dello zenzero sappiamo già quasi tutto. Lo conoscono gli amanti del sushi, per il sapore fresco e piccante delle sue fettine disposte sopra il pesce o il riso.

La radice dello zenzero ha proprietà benefiche date dal suo elevato potere antinfiammatorio, dal suo effetto digestivo e anti nausea. Quel “pizzicorino” dello zenzero inoltre sembra stimolare l’attenzione e l’attività cerebrale.

Il limone, per l’area mediterranea, è compagno frequente dei nostri balconi fioriti, dei nostri paesaggi, ma anche delle nostre bevande e pietanze.

La fettina di limone che sempre accompagna il tè al bar, oppure la cotoletta o il pesce nei nostri ristoranti, ci sono familiari. Il limone è ricco in vitamina Cantiossidante naturale, ed aiuto nell’assimilazione del ferro, facilita la digestione tamponando l’acidita gastrica.

Zenzero e limone insieme fanno faville: stimolano la digestione, migliorano l’attenzione, depurano l’organismo, aiutano le difese immunitarie. Sono ingredienti perfetti anche per molti centrifugati.

 

Zenzero: cosa accade al corpo assumendolo ogni giorno

 

Lo zenzero è un tesoro davvero prezioso e, come la curcuma, è ricco di proprietà e di benefici per la salute che la scienza sta via via approfondendo. La medicina naturale e popolare conosce da secoli lo zenzero come rimedio naturale portentoso. In particolare si tratta di una spezia che rivitalizza, ringiovanisce e ha un’azione a 360° sul nostro corpo.

Assumerlo ogni giorno contribuisce quindi a farci sentire meglio in modo del tutto naturale e senza grossi sforzi, basta semplicemente assicurarsi un quantitativo sufficiente di zenzero e imparare ad utilizzarlo in diversi modi, sperimentando un po’ in cucina anche se il sapore può sembrare molto lontano da quelli a cui la nostra tradizione ci ha abituato.

Se prendete l’abitudine di consumare quotidianamente dello zenzero potreste riscontrare una serie di benefici per la salute e il vostro corpo vi ringrazierà!

 

Proprietà e benefici dello zenzero

 

Questa spezia è dotata di potere antinfiammatorio, antidolorifico, antiossidante, digestivo e antibatterico, tutte caratteristiche che fanno sì che lo zenzero, consumato nelle giuste dosi, sia in grado di:

  • Calmare la nausea e favorire la digestione: questa spezia è probabilmente il rimedio naturale più efficace contro la nausea ma anche in grado di aiutare il lavoro dello stomaco. A questo scopo si consiglia di masticare dei pezzetti di radice dopo i pasti o di sorseggiare la tisana a base di zenzero.
  • Tenere a bada glicemia e colesterolo: ottimo l’effetto dello zenzero nella regolazione di alcuni parametri importanti della nostra salute tra cui appunto il livello di glucosio e i grassi nel sangue. In entrambi i casi questa spezia consumata in polvere in un quantitativo di 2-3 gr si è mostrata in grado di abbassare glicemia e grassi nocivi nel sangue. Un effetto da non sottovalutare se si è tra quelle persone che hanno analisi del sangue non proprio perfette.
  • Migliorare dolori o infiammazioni: un vantaggio che offre un utilizzo quotidiano di zenzero è quello di veder migliorare decisamente dolori o infiammazioni che siano muscolari, articolari o dovuti al ciclo mestruale. Addirittura una ricerca è arrivata a paragonare l’effetto antidolorifico e antinfiammatorio dello zenzero a quello di un farmaco come l’ibuprofene. I suoi benefici si possono dunque evidenziare su mal di testa, dolori artritici, dolori mestruali, muscolari, ecc.
  • Sostenere il sistema immunitario: inserire ogni giorno dello zenzero nella propria alimentazione significa anche aiutare il sistema immunitario a difendersi dai malanni stagionali e non solo.
  • Combattere tosse, mal di gola e raffreddore: proprio perché sostiene il sistema immunitario e viste le sue doti antibatteriche e antinfettive, lo zenzero (soprattutto sotto forma di tisana) è ottimo per calmare il mal di gola, sedare la tosse e combattere i sintomi del raffreddore.

 

Dimagrire con lo zenzero

 

Lo zenzero è un ottimo rimedio naturale che aiuta chi vuole dimagrire, ciò è dovuto al fatto che questa spezia è in grado di accelerare il metabolismo agendo come alimento brucia-grassi. Ad avere doti interessanti in questo senso è il gingerolo, principo attivo presente nella spezia dagli effetti termogenici ovvero che permette di aumentare la temperatura corporea e dunque bruciare anche più grassi.

 

Zenzero, calorie e valori nutrizionali

 

I valori nutrizionali per 100 grammi di radice di zenzero:

  • Calorie 80
  • Grassi 0,8 g
  • Acidi grassi saturi 0,2 g
  • Acidi grassi polinsaturi 0,2 g
  • Acidi grassi monoinsaturi 0,2 g
  • Colesterolo 0 mg
  • Sodio 13 mg
  • Potassio 415 mg
  • Carboidrati 18 g
  • Fibra alimentare 2 g
  • Zucchero 1,7 g
  • Proteina 1,8 g
  • Vitamina A 0 IU
  • Vitamina C 5 mg
  • Calcio 16 mg
  • Ferro 0,6 mg
  • Vitamina D 0 IU
  • Vitamina B6 0,2 mg
  • Vitamina B12 0 µg
  • Magnesio 43 mg

 

Quanto zenzero assumere ogni giorno

 

Ma quanto zenzero bisognerebbe assumere ogni giorno per ottenere il massimo dei benefici? Generalmente si consiglia una quantità di radice fresca che può variare tra i 10 e i 30 grammi giornalieri. Non è poco, soprattutto se non si è già abituati ad utilizzarlo, ma piano piano sperimentando diverse ricette non è poi così difficile raggiungere queste quantità.

Se invece si consuma la polvere essiccata, il quantitativo consigliato è decisamente più basso e si attesta intorno ai 3/4 grammi al giorno. Dosaggi superiori sia di radici fresche che di polvere sono generalmente sconsigliati perché potrebbero diventare controproducenti creando in alcuni casi bruciore di stomaco, fastidi intestinali o sfoghi cutanei.

 

Gli integratori di zenzero

 

In alcuni casi potrebbe essere consigliato assumere integratori di zenzero. Ricordiamo però che questi prodotti non vanno intesi come sostituti di una dieta varia, equilibrata e di un sano stile di vita.

Leggete sempre il bugiardino per conoscere tutte le caratteristiche del prodotto e assumetelo solo sotto indicazione e seguendo i consigli del vostro medico per ottenere i risultati sperati ed evitare controindicaizoni.

Questi prodotti potrebbero infatti far comparire effetti collaterali se si soffre di alcune malattie o andare ad interagire con eventuali farmaci che si assumono. Ecco allora che più che mai è importante consultare un medico prima di assumere qualsiasi prodotto, anche se naturale, per evitare qualsiasi imprevisto.

 

Come inserire lo zenzero nell’alimentazione quotidiana

 

Ora che abbiamo scoperto quanto faccia bene lo zenzero, non resta che averlo sempre disponibile nella nostra cucina e imparare ad utilizzarlo. Il modo più semplice per consumarlo è grattugiarne un po’ direttamente a fine cottura sopra riso, pasta, secondi piatti o verdure. Ma con lo zenzero si possono preparare anche dolci, bevande dissetanti, tisane o infusi e un ottimo olio per aromatizzare in maniera semplice e veloce le vostre pietanze preferite.

Sarebbe meglio consumare il più possibile il rizoma fresco ma in alternativa, chi ha meno tempo, può acquistare lo zenzero secco in polvere pronto all’uso in qualsiasi momento.

 

Zenzero, usi come rimedio naturale

 

Lo zenzero è un rimedio naturale da tenere sempre a portata di mano anche in viaggio, ad esempio in caso di nausea, vomito e per favorire la digestione. Si può:

  • Masticare un pezzetto di zenzero fresco
  • Prendere due pastiglie di zenzero essiccato in polvere circa 30 minuti prima di mettersi in viaggio
  • Comprare o preparare in casa dei canditi con lo zenzero fresco da consumare prima o durante il viaggio
  • Respirare l’aroma dello zenzero da un fazzoletto versandoci sopra prima di partire due gocce di olio essenziale
  • Bere una tisana allo zenzero contro tosse, raffreddore e mal di gola.
  • Fare massaggi con olio allo zenzero per sciogliere i muscoli indolenziti
  • Usare olio essenziale di zenzero per l’aromaterapia.

 

Zenzero, consigli per l’acquisto e la conservazione

 

Se decidete di acquistare dello zenzero da usare come rimedio naturale scegliete il prodotto migliore che trovate in commercio e conservatelo nelle condizioni più idonee per conservare le sue proprietà. I nostri suggerimenti sono:

  • Scegliere preferibilmente zenzero biologico
  • Conservare lo zenzero fresco in frigorifero
  • Conservare lo zenzero in polvere in un contenitore scuro, non trasparente
  • Riporre lo zenzero in polvere in un luogo fresco e asciutto
  • Scegliere lo zenzero candito a minor contenuto di zucchero raffinato
  • Lavare bene lo zenzero fresco prima di utilizzarlo in cucina

 

 

Fai conoscere il Blog!

Lascia un commento