Chi è il Naturopata?

 

cropped albero della vita 3 1024x614 1
Avrete sentito tante volte questa parola e sapete che io sono un Naturopata ma sinceramente sapete cosa fa e cosa è un Naturopata?

Be ho provato a chiederlo a tante persone soprattutto a chi mi contatta tramite il mio sito.. e la risposta è che quasi tutti non hanno idea di cosa sia un Naturopata, hanno una idea “generale” che si occupa di cose naturali, ma poi di fatto non sanno nulla di questa figura professionale.

In questo articolo vi spiegherò chi è, cosa fa e un pò di storia della Naturopatia… Se volete crescere nella conoscenza e difendere la vostra salute leggete il resto di questo post…

La naturopatia nasce nell’antichità, per il modo di guarire e di rigenerare l’essere vivente, i Cinesi vissuti già 20.000 anni fa sono da considerare naturopati. Più vicino a noi, si trova dapprima il grande medico Imhotep (antico Egitto 5.000 A.C.), uno dei maestri di pensiero di tutta la medicina e di tutta la civiltà dell’antico Egitto. L’arte di Imhotep è stata basata innanzitutto sul sostentamento della colonna vertebrale, chiave della salute. Questo principio è specificamente naturopatico e ritroviamo il suo moderno sviluppo nella vertebropatia del Dottor de Sambucy.

Nelle scuole egiziane si formano i primi grandi nomi della civiltà greca, fra cui Ippocrate, il “padre della medicina”. Sarebbe preferibile dar lui il titolo più modesto, ma comunque prestigioso, di “padre della medicina naturopatica”, o “padre della naturopatia”.

 

 

Nella storia il pensiero naturopatico, comincia a prendere consistenza e assumere precise connotazioni solo verso il Settecento, grazie all’abate tedesco Sebastian Kneipp. La “natura” è anche uno dei grandi temi del Romanticismo, specie quello tedesco, che contribuisce a interpretarla come realtà organica e non meccanica, vivente e non priva di spiritualità propria.

Quindi la Naturopatia è una scienza che esiste da millenni…

la parola Naturopatia è stata coniata da un medico di New York, John Sheel, nei primi anni del 1900 per descrivere i suoi metodi di cura. Egli ricavò il termine naturopatia da “Nature’s Path” che significa, appunto, il “sentiero della natura”, cioè la via terapeutica indicata dalla natura.

Tornando ai giorni nostri L’Organizzazione Mondiale della Sanità, ha modificato il concetto di salute, stabilendo che non è soltanto l’assenza di malattia, ma è uno stato di completo benessere fisico, psicofisico e sociale e ha consigliato di inserire la Naturopatia – ad integrazione della medicina “scientifica”-

l’inserimento della Naturopatia nei vari sistemi sanitari nazionali.

La naturopatia moderna oggi è usata da centinaia di milioni di persone in Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Irlanda, Islanda, Norvegia, Svezia, Germania, Olanda, Belgio, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Italia (anche se ancora semi sconosciuta ai più).

BENE ADESSO DOBBIAMO SAPERE: COSA FA UN NATUROPATA?

 

In Italia la figura professionale del naturopata genera spesso confusione, anche se in tutta Europa e non solo si tratta di una figura professionale riconosciuta.

Il significato di naturopata ed il concetto olistico di questo termine, si riferiscono ad una figura professionale che opera nel campo delle tecniche naturali e nella loro applicazione, avvalendosi di metodi non invasivi come l’iridologia e la riflessologia, considerate prive di interesse scientifico dalla cosiddetta medicina ufficiale.

 

Il naturopata è essenzialmente un operatore del benessere olistico secondo natura, un professionista che si occupa di prevenzione attiva e di pedagogia dell’autoguarigione attraverso il ricorso a rimedi naturali quando è possibile.

Come già detto, il naturopata non è un medico, non fa diagnosi, non cura le malattie. Egli può essere un erborista, un massaggiatore, un fisioterapista, un fitoterapeuta, un riflessologo, insomma, un operatore del benessere. Aiuta le persona malate a ritrovare la via del ripristino della salute, stimolando la ricerca interiore dell’energia mentale e fisica per affrontare la malattia. Il naturopata può supportare chi si rivolge a lui, nella scelta del metodo di cura naturale più indicato al suo problema.

 

La naturopatia infatti non si pone come sostituto della medicina classica occidentale, ma come strumento complementare. La naturopatia si occupa di preservare il benessere dell’individuo a 360°, aiutandolo ad integrarsi nei cicli naturali della vita, ristabilendo gli equilibri del benessere.

 

Il naturopata non formula diagnosi, non rilascia ricette e non interferisce con le prescrizioni di farmaci e rimedi dati o suggeriti dai medici. Il naturopata fornisce consigli su come utilizzare nel migliore dei modi i rimedi naturali ritenuti più idonei per il miglioramento del proprio benessere psico-fisico.

Il naturopata svolge in particolar modo tre importanti attività:

 

Educativa: il compito del naturopata è informare le persone che richiedono la sua consulenza, dei comportamenti vincenti al fine di migliorare, raggiungere e mantenere lo stato di salute e un’elevata qualità della vita.

Preventiva: grazie alla capacità del naturopata di riconoscere comportamenti e predisposizioni sbagliate e che non favoriscono uno stato ottimale di salute, egli fornisce consigli atti a prevenire l’insorgenza di disturbi e malesseri.

Complementare e di appoggio: il naturopata può supportare terapie medico-chirurgiche per ottimizzarne l’efficacia e contrastare eventuali effetti collaterali. Il naturopata sostiene psicologicamente la persona malata e lo aiuta a riconoscere e affrontare gli squilibri psico-fisici ed emozionali.

In Germania si chiamano Heilpraktiker e generalmente non sono medici. Stessa cosa vale per Spagna, Svizzera, Francia, Inghilterra, Olanda e Belgio.

 

In paesi come la Germania una legge in vigore fin dal 1939 prevede la formazione professionale di naturopati non medici che talvolta collaborano con medici curanti dei loro clienti e con ospedali opportunamente strutturati e convenzionati.

Al rimborso delle cure sostenute provvedono più frequentemente assicurazioni private stipulate dal cliente. In Italia siamo in attesa di approvazione di disegni di legge per il riconoscimento ufficiale di questa importante figura professionale.

Purtroppo causa una continua disinformazione anzi una Totale mancanza di Informazione le persone non hanno idea di cosa possa fare per la loro salute la Naturopatia e un Competente Naturopata, esiste una sfiducia generale sulle “medicine Naturali” o secondo il termine creato anni fa “Medicine Complementari” ma non esistono medicine di serie A o B o Z… ma solo la PERSONA  e Tutto quello che si può fare per farla rimanere in buona saluto o Riportarla in Buona salute…

Oggi ancora in troppi credono che in “naturopatia” si usino le  “tisane della nonna” o prodotti e sistemi empirici e senza nessuna base ne scientifica ne di efficacia…

Ma questo non è assolutamente vero, come ogni altra branca della conoscenza Umana anche in Naturopatia e nel mondo delle “medicine Naturali” vie è scienza e Ricerca.

Alcuni “Rimedi” sono stati provati e confermati per centinaia di anni alcuni per migliaia come in Ayurveda, altri sono stati sviluppati e conosciuto solo da pochi anni…

Ma una cosa è da ponderare attentamente, Non CI SI IMPROVVISA NATUROPATA.. si deve studiare e conoscere molto bene il sistema “Uomo” nelle sue componenti Fisiche, Emozionali, Spirituali.

Non è entrando in farmacia e prendendo una confezione di “Vitamine” o prendendo qualche prodotto su Amazon o sullo scaffale di qualche supermercato che ci si sta “curando” con la natura …

Spesso mi ritrovo con persone che sono deluse dalla “Cure Naturali” solo perché hanno fatto l’errore o di fare di testa loro e si sono rivolte a persone poco o nulla competenti..

La Naturopatia “non ha pillole magiche”  perché non ne esistono in nessuna disciplina medica o naturale… Il corpo è in grado di ristabilire da solo la sua Integrità, se gli forniamo la giusta nutrizione sana e bilanciata e se occorre attingiamo dalla natura quelle sostanze che ci aiutano a ripristinarla. Molti medicinali sono stati formulati con il principio attivo di piante..

Quindi se avete un problema di salute perchè non chiedere al Naturopata se può aiutarvi? Nella mia vita professionale ho visto tante persone “ritornare a Vivere” con piccoli cambiamenti o seguendo un percorso adatto alla loro persona…

Come sempre se avete domande potete mandarmi una mail a robertopedaletti58@gmail.com..

Fai conoscere il Blog!

Lascia un commento